jump to navigation

Facciamo il punto giugno 1, 2009

Posted by adsdc2009 in News.
Tags: , , , , , , , , ,
trackback

headIn tantissimi avete risposto al censimento. Sempre in tantissimi avete completato la scheda inserendo un messaggio. Rispondere a tutti singolarmente  è impossibile, certamente tutti i vostri suggerimenti, le vostre giuste rivendicazioni,  i vostri desideri, uniti alla passione che talvolta traspare, sono un grande stimolo per continuare a dedicare il massimo impegno al progetto. Intanto lo Statuto è praticamente redatto così come il Codice Deontologico.  A questo punto è plausibile pensare a una prima riunione operativa subito dopo la pausa estiva.

 

Sull’articolo “vicenda Sacconi”.  Probabilmente non è necessario ma ritengo doveroso precisare (come più volte già fatto in passato) che in questo spazio non è mia intenzione,  pur avendo una personale opinione,  sposare alcuna parte politica: non sarebbe giusto nè tantomeno opportuno se come obiettivo mi pongo quello di agire nel rispetto di tutti.

Rimango comunque dell’idea che l’attenzione deve rimanere alta anche perchè sono numerose le vostre segnalazione sui “pressapochismi”  che le facolta di scienze della comunicazione e i suoi laureati e laureandi subiscono quotidianamente. Infine mi viene in mente per tutti il commento di una nostra collega la quale più o meno scriveva così:”piuttosto che difenderci sempre non sarebbe meglio attaccare?”  dite la vostra…

LP

Annunci

Commenti»

1. Daniela C - giugno 1, 2009

Ogni giorno l’appuntamento con queste pagine web è diventato un immancabile appuntamento quotidiano per me e per molti colleghi. Abbiamo deciso insieme di impegnarci per la nostra regione il Veneto come possiamo raccordarci? Attendiamo vostre istruzioni.

2. Simone - giugno 2, 2009

Sull’esempio di Daniela vorremmo organizzare adsdc in Piemonte e Lombardia. Fateci sapere.

3. LP - giugno 2, 2009

xDaniela e Simone. La prima cosa che dovete fare (qualora non avessero ancora provveduto) è far compilare ai colleghi il modulo “primo passo” in alto a destra nella sezione IN EVIDENZA e comunicarci anche via mail nomi e cognomi dei componenti. Tenete presente che quanti hanno già inviato i dati riceveranno le chiavi di accesso all’area riservata nella quale oltre a interagire fra Noi, saranno disponibili ulteriori servizi e personalizzazioni. Grazie di tutto

LP

4. alessandro - giugno 2, 2009

A proposito del difenderci e dell’attaccare verso tutti coloro che ci usano come esempio negativo, credo che per ora ci sia possibile solo compiere l’importante passo verso la costituzione dell’associazione, solo dopo in quanto soggetto giuridico potremo ribattere con comunicati et similia. In ogni caso già il comunicare agli organi di stampa che ci si sta costituendo in associazione per i motivi che abbiamo discusso nelle ultime settimane, sarebbe un atto simbolico da non sottovalutare a mio parere

5. Silvia - giugno 9, 2009

E’ un periodaccio tra esami, tesi e budget dei clienti che scendono.
Però ci sono con tutta me stessa a sostenervi!
Ciao

6. Giuseppe - giugno 9, 2009

Seguo l’evolversi dell’associazione fin dall’inizio e sono felice di sentir finalmente parlare di un primo incontro operativo. I problemi della comunicazione, dell’informazione, sono talmente forti che si è perso completamente il senso delle cose, anche quando siamo chiamati a manifestare la nostra volontà. Basta valutare la partecipazione al voto per le elezioni europee… altro che cittadinanza attiva! Di attiva c’è solo la distanza che ogni giorno di più separa la società dalla politica e naturalmente tutte le stelle stanno a guardare!

7. Le parole impresse - giugno 10, 2009

Sì non è una questione di parte politica perchè non so quante volte ho sentito anche quelli di sinistra denigrare i comunicatori. Comunque da un parte noi già stiamo, da quella della verità. E non è affatto banale stare dalla parte della verità oggi in Italia dove tutto si può smentire e la bugia è accettata come normale. Penso che il Paese abbia bisogno seriamente di noi.

8. Le parole impresse - giugno 10, 2009

Sì non è una questione di parte politica perchè non so quante volte ho sentito anche quelli di sinistra, ad esempio Prodi, denigrare i comunicatori. Comunque da un parte noi già stiamo, da quella della verità. E non è affatto banale stare dalla parte della verità oggi in Italia dove tutto si può smentire e la bugia è accettata come normale. Penso che il Paese abbia bisogno seriamente di noi.


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...