jump to navigation

La democrazia frenata dicembre 14, 2009

Posted by adsdc2009 in News.
Tags: , , , , , , ,
trackback

 

Cercherò di misurare col bilancino le parole circa i fatti che hanno visto protagonista il Premier del governo italiano: il violento gesto, denota non solo malessere, ma anche, viste le reazioni, quanto profonda sia la spaccatura tra gli italiani che sono oramai divisi su tutto e che mi auguro, non diventino mai fino in fondo “nemici”. La democrazia è scambio di opinioni che trovano in quanto diceva Voltaire la giusta sintesi alla quale tutti noi dovremo convergere: “Disapprovo quello che dici ma difenderò fino alla morte il tuo diritto a dirlo”… La nuova comunicazione italiana, che fin dall’inizio vogliamo incarnare, come si pone rispetto a talune figure che stanno facendo assumere al giornalismo italiano la funzione di “inquietante protesi di progetti politici malcelatamente ambigui” orientate al servizio degli interessi di pochi vs i più? Io sono molto preoccupato!

Luigi Pilloni

Proprietà della foto “Corsera

 

Condividi su

Annunci

Commenti»

1. Giorgia - dicembre 14, 2009

é vero, il problema è soprattutto un fatto di regole democratiche. Il parlamento ha perso le sue funzioni come luogo del dibattito politico essendo ridotto a semplice rettificatore di decisioni che vengono prese in altre sedi. La stessa rappresentanza parlamentare, in nome della semplificazione, si è formata grazie ad una “porcata”. Mi fermo qui lasciando ad altri interventi il compito di proseguire il triste elenco!

2. Samuel - dicembre 14, 2009

Parole molto ben dette! La violenza in qualunque forma è da condannare “senza se e senza ma” (cit. Bersani). Grazie

3. Marianna - dicembre 15, 2009

Sono Marianna una collega simpatizzante del PDL, anch’io sono convinta che è necessario riportare il dibattito politico dentro i binari della civiltà, concordo inoltre sulla critica alla troppa partigianeria di alcuni media che certo non contribuiscono a rasserenarne il clima. Ciao

4. Luigi Pilloni - dicembre 15, 2009

Cari colleghi,

in primo luogo, ringrazio tutti per la partecipazione (il sito ha registrato oggi un altissimo numero di accessi);

in secondo luogo, è la prima volta che pubblico opinioni diverse (di tutti gli schieramenti), è anche la prima volta che mi ritrovo a sollecitare un uso di questo spazio in modo non esasperato… come comunicare correttamente la politica è una delle specializzazioni di molti nostri colleghi, e in questo senso “possiamo e dobbiamo” fare la nostra parte.

Nel ribadire infine, che la nostra associazione non ha e non avrà mai alcun colore politico, passo a salutarvi molto cordialmente.

LP


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...