jump to navigation

Ma chi tutela i laureati in Scienze della comunicazione aprile 20, 2010

Posted by adsdc2009 in News.
Tags: , , , , , , ,
trackback

Riceviamo e pubblichiamo questo post

di Anna De Feo

20/04/2010 at 14:28:59

Salve, ho scaricato proprio ieri un n bando per comunicatori ma è richiesta la laurea in psicologia… vi prego facciamo qualcosa. Ma chi tutela i laureati in Scienze della Comunicazione. é come se ad un medico si chieesse di fare l’avvocato..ma è possibile che un laureato in psicologia possa svogere il ruolo di comunicatore?come si può procedere per far rivedere il bando? non siamo tutelati per nulla Sul BURC di oggi è stato pubblicato un Avviso pubblico di procedura di valutazione comparativa, per titoli e colloquio, per il conferimento di 1 incarico di consulenza professionale di esperto in comunicazione a supporto dell’Ufficio Relazioni con il Pubblico dell’ADISU della SUN. La domanda di partecipazione, redatta in carta semplice, e debitamente firmata, pena l’esclusione dalla selezione, deve essere consegnata a mano o fatta pervenire a mezzo servizio postale con raccomandata con ricevuta di ritorno, in busta chiusa all’Ufficio Protocollo dell’ADISU della S.U.N., Corso Pietro Giannone n. 50/52, 81100 Caserta, entro e non oltre, a pena di esclusione dalla selezione, le ore 12:00 del decimo giorno successivo alla pubblicazione del bando sul B.U.R.C. (non fa fede la data di invio).

Anna De Feo

Condividi su

Annunci

Commenti»

1. Luigi Pilloni - aprile 20, 2010

Cara Anna e cari colleghi,

questo è uno dei frequentissimi casi che accadono in Italia, specifico in Italia perchè lo status dei nostri colleghi Europei o Americani è infinitamente diverso, tanto alta è la spesa per la comunicazione rispetto al PIL che non possono neanche minimamente pensare di rischiare un deludente ROI.

Questa Associazione ha un numero di aderenti campani molto elevato, per ora quello che posso fare è mettervi in contatto attraverso questo blog ed il social network, questo caso concreto è emblematico molto più di mille parole nel descrivere il mondo dei Dottori in SdC italiani e della relativa conoscenza della loro figura professionale nella PA.

Da metà giugno anche la Regione Campania avrà il referente ADSDC-Italia (come tutte le altre regioni) e queste problematiche certamente saranno curate meglio direttamente in loco.

Riuscite a formare un comitato di protesta per l’occasione?
Forza colleghi campani…

Luigi Pilloni

2. Lidia - aprile 20, 2010

questo bando di cui si parla è illegittimo, poichè una apposita normativa (la legge 150/2000 e il suo regolamento d’attuazione, il DPR 422/2001) regolamenta gli URP.
Nello specifico, l’art.2 del dpr 422, al comma 2, sostiene che per esercitare attività di comunicazione all’interno degli URP “e’ richiesto il possesso del diploma di laurea in scienze della comunicazione, del diploma di laurea in relazioni pubbliche e altre lauree con indirizzi assimilabili, ovvero, per i laureati in discipline diverse, del titolo di specializzazione o di perfezionamento post-laurea o di altri titoli post-universitari rilasciati in comunicazione o relazioni pubbliche e materie assimilate da universita’ ed istituti universitari pubblici e privati, ovvero di master in comunicazione conseguito presso la Scuola superiore della pubblica amministrazione e, se di durata almeno equivalente, presso il Formez, la Scuola superiore della pubblica amministrazione locale e altre scuole pubbliche”

Quindi, il bando è impugnabile. Ci si potrebbe rivolgere al Difensore Civico, se la Regione Campania lo ha, o a qualsivoglia avvocato.

3. L - aprile 22, 2010

Anna scrive ancora e precisa:

Gentili “colleghi”
L’ADISU di Caserta ha provveduto a modificare il Bando…aggiungendo alla laurea in Psicologia quella in Scienze della Comunicazione tra i requisiti per accedere al bando,
questo di certo non comprometterà l’esito “stabilito”del concorso…è aumentato solo il numero dei possibili selezionati.
Ma è possibile una cosa del genere?Un esperto in Comunicazione può essere uno Psicologo e come mai un laureato in SDC non può fare lo Psicologo?
Ma come possiamo essere tutelati in un concorso Pubblico?
La nostra figura non viene presa in considerazione.
Per non parlare delle esperienze che richiedono alcuni concorsi, può un laureato da meno di 2 anni avere esperienze in pubbliche amministrazioni e per giunta in materie inerenti ad alcuni particolori settori.

Basta con tutti questi paletti, ma come dobbiamo farla questa esperienza se i bandi sono proibitivi, quello dell’ADISU anche l’esperienza cerca…tutto è calcolato in questi bandi e io purtroppo non potrò cambiare da sola un sistema che funziona male e che non tutela ne i giovani, ma soprattutto i giovani comunicatori


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...