jump to navigation

Premio di laurea LEONARDO 2010 alla Collega Consiglia Del Sorbo gennaio 31, 2011

Posted by adsdc2009 in adsdc, Blog ADSDC, News, scienze della comunicazione.
Tags: , , , , , , , , , , , , , ,
add a comment

Associazione dottori in scienze della comunicazione italiani

Clicca sulla foto per visualizzare la pagina news UNISA

 

Ricevo e pubblico con grande piacere.

Buonasera, sono Consiglia Del Sorbo.
Mi sono laureata in Scienze della Comunicazione (triennale) nel 2007 e nel novembre 2009 alla Laurea Specialistica in Comunicazione d’impresa e pubblica presso l’Università degli Studi di Salerno.
Quest’anno ho vinto il Premio di laurea “Leonardo” 2010, relativo alla mia tesi di laurea in Marketing Globale, dal titolo: “I distretti orafi e l’internazionalizzazione del Made in Italy. Il Tarì’: la Città dell’oro“.
 
Ho pensato che probabilmente questa notizia poteva risultare interessante ed essere così pubblicata sul sito. Ho inviato il link seguente anche su fb.
http://www3.unisa.it/news/index/idStructure/1/id/2334
 
Cordiali Saluti,
 
Consiglia Del Sorbo

L’absract del lavoro di Consiglia (che ringrazio) lo potete scaricare qui 

Nel fare alla Collega i complimenti miei e dell’intera ADSDC-Italia, ne approfitto per invitarvi a segnalarci  altre manifestazioni/concorsi  che vedono i laureati in SDC emergere, attraverso i loro lavori, tanto da diventarne i principali protagonisti.

Luigi  Pilloni

Annunci

Cosa unisce e cosa divide le università dentro e fuori l’Italia gennaio 24, 2011

Posted by adsdc2009 in adsdc, Blog ADSDC, News, scienze della comunicazione.
Tags: , , , , , , , , , , , , ,
add a comment

Cosa unisce e cosa divide le università dentro e fuori l’Italia

 

A comparison of italian and foreign university

Mercoledì 26 gennaio, dalle 16 alle 18 circa, presso l’aula Motzo della Facoltà di Scienze della Formazione si terrà un incontro-dibattito relativo al confronto tra l’università italiana e le università di alcuni paesi esteri. All’incontro parteciperanno 5 visiting professors attualmente in servizio presso l’ateneo di Cagliari (programma finanziato dalla RAS):

– Herrera-Marschitz, Mario – Medical Faculty, University of Chile (Santiago)

– Tuncay Aktosun – Department of Mathematics, University of Texas at Arlington

– Linda Stern – Dept. Of Computer science and software engeneering , University of Melbourne

– Roberto Muffoletto – Dep. of Curriculum and Instruction, Appalachian University (Boone, North Carolina)

– Sanjay Kasture – Pinnacle Biomedical Research Institute, India

Il dibattito è aperto a tutti gli interessati. 

Firmato

Elisabetta Gola (Presidente del Corso di Scienze della Comunicazione)

Stefano Federici (Docente di Informatica e di Semantica del web)

What can you do with a CMS Degree gennaio 22, 2011

Posted by adsdc2009 in adsdc, Blog ADSDC, News.
Tags: , , , , , , , , , , , , ,
2 comments

Associazione dottori in scienze della comunicazione italiani

 

 

Inviatoci da Marco Carboni,

pubblichiamo, col rilievo che merita, questo interessante contributo.

“Cosa si può fare con una laurea in comunicazione? Ce lo spiegano gli americani del MIT, una delle università più prestigiose al mondo, dove i Media Studies esistono dal 1983. Perché in Italia, a quanto pare, la gente ancora non lo capisce.”

Given the unique nature of CMS, many would-be students wonder what can be done with a CMS degree. The answer can be found by looking to our alumni. Among other things, CMS alums have gone on to do the following:

  • Teach. Many of our alumni have gone on to earn their Ph.D.s and teach. In the fall of 2007, our first CMS alum landed a tenure-track faculty position.
  • Work in video games. CMS alumni are currently working as game designers, producers, and executives at a number of game studios including Electronic Arts, Activision and Midway.
  • Work in film and television. Chances are good that you’ve seen the work of CMS alumni on-screen in the last few years. CMS alums have worked on blockbuster films, on TV shows like Blade, in special effects workshops including Peter Jackson’s WETA Workshop, and at networks and channels including Nickelodeon, Discovery and NBC. CMS alums have also directed and produced their own award-winning films, worked for advertising firms, and produced websites for film and TV projects.
  • Work in technology or online. Many CMS alums have gone on to work as producers, programmers, designers, information architects, writers and executives for a number of dotcoms and other technology-related companies.

Leggi tutto l’articolo qui

Potrebbe interessarti anche questo 

 LP

Lettera aperta alla Gelmini:”pretendo un risarcimento” gennaio 21, 2011

Posted by adsdc2009 in adsdc, associazione dottori in scienze della comunicazione.
Tags: , , , , , , , , , , ,
1 comment so far

Associazione dottori in scienze della comunicazione italiani

Ricevo e pubblico  il conributo inviato dalla Dott.ssa Simona Melani 

Gent.ma Ministro Gelmini,

ho 25 anni, sono laureata in Scienze della Comunicazione e mi sto specializzando in pubblicità.

Molte volte mi sono sentita dire, un po’ per scherzo e un po’ sul serio, che il mio era un corso di laurea “facile” e che un mio trenta in Sociologia o non valeva neanche la metà di un 25 preso da uno studente di giurisprudenza in diritto penale o di un 18 in Anatomia.

Ho risposto sempre con il sorriso sulle labbra a chi dubitava dell’utilità dei miei studi: ho risposto lavorando di giorno e studiando di notte, ho risposto trovando sempre degli ottimi lavori, senza raccomandazione e nei quali ho messo a frutto i miei studi.

Dall’aria che tira, mi pare di capire che su un’eventuale Arca di Noè, non ci sarebbe spazio per noi poveri professonisti della comunicazione. Non per me, né per i creativi, né per gli stagisti che a centinaia lavorano nelle aziende dell’impero mediatico del presidente del consiglio. Noi non serviamo, le nostre lauree non servono.

Sono inutili anche tutti quei comunicatori, esperti di immagine creativi e chi più ne ha più ne metta che in questi anni non solo hanno permesso l’aumento esponenziale dl fatturato delle aziende del Presidente del consiglio, ma che lo hanno anche supportato nella sua discesa in campo e che studiano le sue mosse e quelle del suo partito.

Le sue parole a Ballarò, poche e passate forse in sordina ai più, “abolire le lauree inutili in Scienze della Comunicazione” sono state come un colpo di pistola. Se lo dice il ministro, mi sono detta, sarà vero. Io mi fido delle istituzioni, sa?

E allora come mai permettete il proliferare di università private che chiedono 30.000 euro per un master in comunicazione? O è truffa o è circonvenzione d’incapace. In entrambi i casi, un reato.

Ho frequentato l’università pubblica, il mio corso di laurea è stato autorizzato dal ministero da lei presieduto. Quindi io sono stata truffata dallo Stato. E pretendo un risarcimento.

Ho fatto un breve calcolo: 5 anni di tasse, di affitto – sono una fuorisede – di libri, di abbonamento ai trasporti, bollette e spese varie fanno circa 10.000 euro. Se a questo ci aggiungiamo il danno biologico – studiando la notte e lavorando di giorno, il mio fisico ne ha risentito – e i danni morali e materiali arriviamo a 20 mila euro. Che ho intenzione di chiedere all’Università di Palermo e al Minstero dell’Istruzione. Io in cambio chiedo l’annullamento della mia laurea e mi impegno a reinvestire i soldi del risarcimento in una bella laurea in giurisprudenza. E in un biglietto A/R per Reggio Calabria. Sa com’è… per l’abilitazione.

Sono certa che, nell’eventuale causa, Lei mi fornirà tutto il supporto e l’appoggio possibili.

Cordialmente,

Simona Melani